Ispirati dall’Ikebana: il mosaico 3D

Eccoci, i capelli della signora Mucha sono pronte, tutte le parti dell’ultimo progetto sono complete. Ma durerà ancora un po’ fino a quando il mosaico sarà applicato.

Nel frattempo, abbiamo già iniziato il nostro prossimo progetto di mosaico e di nuovo ognuno lavora per sé. Si tratta di un piccolo esperimento mosaico 3D: Prendiamo come ispirazione l’Ikebana, l’arte giapponese di disporre i fiori, per un mosaico che integra del materiale estraneo. Nel mio caso, il legno dal Tagliamento, e penso che si adatta molto bene con la filosofia che sta dietro l’arte antica.

Tutti gli elementi utilizzati nella costruzione dell’ikebana devono essere strettamente di natura organica, siano essi rami, foglie, erbe, o fiori. Nelle composizioni dell’Ikebana rami e fiori sono disposti secondo un sistema ternario, quasi sempre a formare un triangolo. (Wikipedia)

Come si può intuire dalle immagini, lavoriamo molto vividamente in questo progetto. Giochiamo con i livelli, integriamo tessere molto grandi nel mosaico e prendiamo già un passo verso il 3° anno qui a Spilimbergo che sarà un’anno pieno di sperimentazione. Si tratta di andare oltre e combinare materiali nuovi per cercare tensioni. Mi piace!

Written By
More from miriam

Finalmente: Il terzo anno!

Eccomi qui di nuovo tornata a scuola, alla Scuola Mosaicisti del Friuli...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *