Biennale Venezia: Domingo Zapata con mosaici di KOKO Mosaico

Era finito accidentalmente nel suo studio, Arianna Gallo ha dichiarato alla stampa durante l’apertura della Biennale. O meglio, la sua curiosità l’ha portato da loro.

Domingo Zapata, artista di fama mondiale e favorito di celebrità US passeggiava a Ravenna quando ha visto il laboratorio di KOKO Mosaico su Via di Roma. E fu così affascinato dal lavoro e l’atmosfera in studio che ha sorpreso Arianna con una richiesta spontanea: Se lei e il suo team potrebbero “tradurre” alcune delle sue opere a mosaico per la Biennale di Venezia? Ben educata disse di si, non proprio in attesa di un lavoro. E rimase sorpresa quando Zapata stesso poco dopo ha annunciato due lavori di grande formato. E altir due poco tempo dopo.

Per Arianna e Luca Barberini, i fondatori dello studio, tali collaborazioni con altri artisti sono molto communi. KOKO Mosaico si propone come un vero laboratorio – aperto per i visitatori, studenti e creativi di tutto il mondo. La cooperazione con il nato a Maiorca acclamato dal New York Post come il nuovo Andy Warhol con studi a New York, Miami e Venezia era particolarmente eccitante, dice. Alla fine, non si sa mai quale celebrità comprerà il prossimo lavoro di Zapata.

[box style=”rounded”]

Esposizione “A Midsummer Night’s Dream”

Durante la Biennale di Venezia Zapata è presente per la prima volta con una mostra personale. Le opere dell’artista e il lavoro del KOKO Mosaico sono esposti fino al 15 ottobre presso il Palazzo da Mula Morosini sul Canal Grande – a pochi passi dal Museo Guggenheim.

30.05. – 15.10.2013, tutti i giorni ore 10-18
Palazzo da Mula Morosini, Dorso Duro 523, 30123 Venezia

[/box] [hr]

DOMINGO ZAPATA video portrait by Warhon

Foto del articolo: Mark_Fleming

Tags from the story
Written By
More from miriam

Una settimana da KOKO Mosaico

Le possibilità di fare un bioadesivo da ossa di coniglio e il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *